La Fondazione
Aggiornamenti
Borse di studio
Borsisti
Donazioni
Pubblicazioni
Stampa
Contatti

Michail Ajzenberg (1948), poeta e saggista, architetto di professione, ha cominciato a pubblicare i suoi versi sulle principali riviste dell’emigrazione russa a partire dalla metà degli anni Settanta. Ha esordito insieme a Timur Kibirov negli ambienti underground e dal 1989 pubblica le sue opere in Russia e la letteratura è diventata la sua occupazione principale. Nonostante sia ora uno dei poeti più noti, è rimasto un autore da camera, che utilizza un linguaggio sofisticato e allusivo. La sua poesia predilige i toni sommessi, smorzati, dando cosi l’impressione di rivolgersi ad un piccolo gruppo di ascoltatori attenti. I suoi versi sono ricchi di riferimenti concreti, attenti ai suoni e ai movimenti impercettibili. Ha pubblicato libri di poesia, Indice dei nomi (1993), Oltre la porta rossa (2000), A un metro da noi (2004), Massa diffusa (2007), di critica, Opinione sull’artista libero (1997) e di memorialistica Marchi di controllo (2007).

Collabora con la rivista “Znamja” e dal 2006 dirige una prestigiosa collana poetica per la casa editrice Novoe izdatel’stvo. Ha vinto numerosissimi premi letterari, fra cui, nel 2002, quello della Fondazione Iosif Brodskij (Joseph Brodsky Memorial Fellowship Fund).



   

 
  © 2006 JBMFF
All rights reserved.

info@josephbrodsky.org